Come tradire senza sensi di colpa

La vita di coppia si sa, vive di alti e bassi. Come in tutte le relazioni, ci sono lati positivi (diversamente, chi rimarrebbe fidanzato o sposato anni?) e aspetti meno piacevoli.

E’ probabile che la maggior parte delle persone pensi che uno dei lati negativi delle relazioni di lungo corso sia la noia. Anche nei rapporti più solidi e rodati, arriva il momento in cui la routine subentra inesorabile.

L’altra persona non ha più segreti, non c’è più il fattore sorpresa, e anche la monogamia inizia a diventare una gabbia. A questo punto basta una nuova conoscenza, sul lavoro, in palestra o nel giro di amici, per cadere in tentazione.

Ma nascosto da qualche parte, pronto a tormentare il fedifrago una volta consumata la tresca c’è lui, il pentimento e i sensi di colpa.

Perché alcuni sono dei traditori seriali, e altri per una singola scappatella si macerano nel rimorso? E’ possibile tradire senza sensi di colpa?

La risposta è , è possibile. Come? Razionalizzando la situazione, senza dare a una distrazione un peso più grosso di quello che realmente ha.

Passiamo a vedere come tradire senza sensi di colpa

Tradire senza sensi di colpa

Al giorno d’oggi il tradimento non è l’unico modo di fare esperienze diverse. Mentre una volta i matrimoni erano spesso combinati e ci si sposava in giovane età, senza godersi abbastanza la vita e i rapporti con l’altro sesso, oggi le coppie si sposano dopo varie relazioni e convivenze. Per questo il tradimento non riveste quasi più quel ruolo di avventura romantica che aveva nei tempi andati, ma è più una piacevole evasione dalla routine quotidiana.

Stress, lavoro, scadenze e obblighi familiari tengono sotto pressione gli uomini e le donne moderni, col risultato che si rischia di sfogare il nervosismo e la frustrazione tra le mura domestiche. Questo può portare a lungo andare a una crisi nel rapporto di coppia.

Prendersi i propri spazi fuori casa può fare molto bene anche al rapporto di coppia, come ben sanno i fedifraghi più accaniti. Da un lato, il piacere della conquista e di sentirsi ancora seducenti e desiderabili innalza l’autostima. Dall’altro, una sana attività sessuale è uno dei migliori antistress.

Il risultato? Umore più disteso e tranquillo, più disponibilità verso il/la partner, e perché no, anche maggiori premure, che saranno sicuramente apprezzate.

Tradire non vuol dire essersi innamorati di un’altra persona, ma solo avere un interesse di tipo fisico verso qualcuno. In natura la monogamia quasi non esiste, e l’essere umano non è, per sua inclinazione, monogamo.

Rendersi conto che siamo biologicamente portati ad avere più partner metterà a tacere quella vocina che vuole farci sentire delle persone orribili per aver tradito. Ribadiamo, il tradimento non ha nulla a che vedere con il sentimento che si prova verso la moglie o il marito. Si tratta di un fatto puramente fisico, che con l’amore non c’entra. Si può tranquillamente tradire, ma continuare ad amare incondizionatamente il proprio partner ufficiale.

I sensi di colpa verso la propria metà possono sempre nascere, ma è importante anche pensare a se’ stessi. La vita è una, vale la pena chiedersi se davvero si vuole rinunciare alle occasioni di vivere delle esperienze piacevoli per una mera convenzione sociale. E’ giusto, per non sentirsi in difetto verso un’altra persona, fare un torto a se’ stessi?

Prendendo le dovute precauzioni contro le malattie e riflettendo a fondo sulle ragioni sopra elencate, tradire senza sensi di colpa sarà non solo possibile, ma anche molto piacevole!

E tu, vorresti iniziare una nuova avventura extraConiugale?

Entra a far parte della nostra Community, grazie alla nostra discrezione e sicurezza che offriamo nei nostri servizi potrai goderti senza alcun rischio la tua relazione extraconiugale.

Buona sc…. scappatella!